• Grey Facebook Icon
  • Grey Instagram Icona
  • Grey Pinterest Icon

2018 © Confetti a Colazione. Lucia Boriosi |  Wedding &  Event Planner | Milano | Monza e Brianza | Toscana info@confettiacolazione.com   |  Tel: +39 3471924089  |   P.Iva 09021010963   |  Visual Identity:  Carmen Tortorella   |    Inspired by Beauty.

COME SCEGLIERE IL FOTOGRAFO PER IL MATRIMONIO

21.01.2016

Questo è il primo post di una lunga serie che ci accompagnerà per tutto il 2016.

 

Ogni mese sul blog sceglierò uno special guest tra i migliori professionisti del wedding in circolazione che non vedono l’ora di darvi consigli utili sul loro settore. A gennaio il tema è la fotografia, aspetto indispensabile in ogni matrimonio che merita un’attenta, ma che dico, attentissima valutazione da parte degli sposi.

 

Sono venute a trovarmi (purtroppo solo virtualmente) le bravissime e bellissime Agnese e Margherita, aka LOVEFOLIO

 

 

Qui le ho intervistate per voi:

 

Due parole su di voi e sul vostro lavoro:

 

Abbiamo cominciato nell’estate di qualche anno fa, in occasione di un matrimonio di amici comuni che ci avevano volute insieme a fotografare il loro grande giorno. Per noi, che già avevamo una solida esperienza fotografica, è stata un’occasione divertente ed inaspettata per testare la nuova squadra e da quel momento lavoriamo insieme come Love Folio. Siamo entrambe toscane e abbiamo una formazione fotografica che spazia dalla fotografia documentaria alla fotografia artistica, due influenze che ci piace trasportare anche nella fotografia di matrimonio. Il nostro stile infatti è molto spontaneo: amiamo fotografare matrimoni creativi e, perché no, fuori dal comune!

 

Quali sono i vostri suggerimenti per gli sposi che si approcciano alla scelta del fotografo?

 

Una cosa molto importante secondo noi è innanzitutto scegliere un fotografo con uno stile che incontri i vostri gusti e di cui sentite di potervi fidare dal punto di vista “artistico”: state commissionando la rappresentazione fotografica di uno dei giorni più importanti della vostra vita! Guardate tante foto, siate curiosi e fatevi guidare dal cuore... ma dopo, cercate sempre di conoscere di persona coloro che si occuperanno del vostro servizio fotografico, per stabilire un rapporto di fiducia umana e professionale. A noi fa molto piacere quando gli sposi condividono con noi dubbi e aspettative, perché ci aiuta a lavorare meglio. Inoltre, è sempre segno di professionalità avere un contratto scritto in cui siano ben specificati dettagli, clausole e tutti i costi del servizio offerto. Non abbiate paura di fare tutte le domande che vi vengono in mente! Il vostro fotografo dovrebbe essere felice di assistervi e rispondervi con chiarezza. Se poi avete una wedding planner in gamba, fidatevi dei suoi consigli: sarà sicuramente un piacere per lei proporvi professionisti validi e affidabili che si adattano alle vostre esigenze e allo stile del vostro matrimonio.

 

In molti spesso sottovalutano questa figura e si rivolgono ad amici e parenti.

Quali rischi si corrono?

 

Spesso con amici e parenti c’è un legame di affetto che impedisce di valutare l’effettivo grado di professionalità, se si propongono come potenziali fotografi. Non è soltanto una questione di talento secondo noi: portare a termine con successo una giornata di foto ad un matrimonio richiede molto più del solo atto di fotografare. E’ un vero e proprio mestiere che impone precisione e una grande preparazione, che consente di superare anche potenziali imprevisti e difficoltà tecniche. Con un’organizzazione non professionale del lavoro si corre il rischio che le fotografie non corrispondano alle aspettative o arrivino con molti mesi di ritardo. Inoltre quando ci si trova a lavorare con un parente o con un amico ci si sente spesso nella condizione di non poter avanzare pretese, anche perché in genere non è previsto un compenso per la loro prestazione e gli accordi sono più informali. Inutile dire che questo rischia anche di creare spiacevoli incomprensioni compromettendo rapporti d’affetto e d’amicizia.

 

Diteci di più sull’annoso tema dell’album di nozze:

 

Questo aspetto dipende molto dal fotografo che sceglierete: alcuni lavorano con la formula tutto incluso, altri impongono la produzione di stampe o album unicamente presso il loro studio... Per prima cosa siate certi di sapere come lavora il fotografo che avete scelto, per evitare di accorgervene quando ormai è troppo tardi per cambiare idea.

E’ anche vero che non tutte le coppie desiderano prenotare da subito un album in grande stile. Una formula ormai abbastanza diffusa tra i fotografi, che anche noi applichiamo, è quella di proporre agli sposi un prezzo per il solo servizio fotografico e la consegna di file digitali in alta risoluzione. La produzione di album e stampe diventa un servizio extra disponibile su richiesta anche in un secondo momento, oppure gestibile in totale autonomia. Secondo noi è un buon compromesso perché consente agli sposi di suddividere la spesa o di risparmiare occupandosi personalmente del proprio album e a noi di lavorare con più rapidità.

Un consiglio che ci sentiamo di dare, tuttavia, è di prevedere comunque la stampa di una selezione delle vostre foto, anche in un secondo momento, e conservarle con cura. Non vi pentirete mai di questo piccolo investimento, soprattutto considerando che i file digitali sono, in realtà, più fragili e meno duraturi delle vecchie pellicole. File volant, stampe manent!

 

Quanto tempo prima consigliereste di ingaggiare il fotografo?

 

Il momento perfetto per l’ingaggio varia da fotografo a fotografo e da matrimonio a matrimonio. Se progettate di sposarvi in un bel Sabato di metà Luglio ed ingaggiare uno dei fotografi più richiesti non c’è molto tempo da perdere e conviene muoversi anche con ben oltre un anno d’anticipo. Generalmente però, è una buona idea occuparsi della scelta del fotografo quando avete già deciso ­ meglio ancora, prenotato ­ cerimonia e location ed avete un’idea dello svolgimento della giornata. Anche la vostra wedding planner saprà consigliarvi al meglio sulle tempistiche da adottare, in base alle vostre esigenze.

Una cosa è sicura: non è mai troppo presto per iniziare a mettervi alla ricerca del fotografo che davvero vi convince. Il web offre tantissimi strumenti utili oltre ai semplici motori di ricerca: Pinterest, Instagram, blog di matrimonio che pubblicano giornalmente lavori di fotografi davvero in gamba e magari non molto conosciuti, community specializzate e molto altro ancora. Scegliete una piccola rosa di candidati e contattateli anche solo per conoscerli e capire come lavorano e come funziona la prenotazione dei loro servizi. Bene muoversi in tempo utile, ma meglio non fare scelte affrettate.

 

 

E’ arrivato il grande giorno: quali sono i vostri consigli per gli sposi?

 

Non ci stancheremo mai di dirlo: per prima cosa, pianificare il più possibile in anticipo! Aver fatto un sopralluogo insieme e concordato il piano della giornata e spostamenti aiuterà noi e voi a stare tranquilli e a godersi la giornata e il servizio fotografico senza stress.

Fotografia significa scrivere con la luce: non vi nascondiamo che durante la giornata ci sono momenti di luce davvero magici per le foto ed altri decisamente meno ideali. Ad esempio i lunghissimi tramonti estivi, quando il sole è ormai vicino a scomparire dietro l’orizzonte e la luce si fa morbida e colorata, sono perfetti per scattare foto davvero eccezionali. Consultatevi con il vostro fotografo non solo su quale album realizzare, ma anche su come sfruttare la luce migliore durante il giorno.

Un altro accorgimento davvero utile (anche se difficile da attuare, ci rendiamo conto) è quello di limitare la presenza di altri fotografi al vostro matrimonio. L’affettuoso entusiasmo di amici e parenti fotografi a volte è davvero incontenibile anche in presenza di un professionista e può compromettere la riuscita delle foto, soprattutto nei momenti più delicati come quello della cerimonia. Gli americani lo chiamano unplugged wedding, ovvero un matrimonio in cui gli sposi chiedono gentilmente agli invitati di partecipare solo con gli occhi e con il cuore e non con la fotocamera dello smartphone o con la reflex. Lasciate agli invitati il compito di godersi la giornata e a noi quello di fotografarla, non ve ne pentirete. ;)

 

Volete scoprire di più su LOVEFOLIO? Ecco il link al loro sito: http://lovefolio.biz/

Ora non vi resta che prepararvi una tazza di tè e rifarvi gli occhi!

 

Io invece vi aspetto a Febbraio: il tema del prossimo mese sarà la scelta dell'abito da Sposa e nelle prossime settimane vi svelerò lo special guest che ci farà compagnia!

 

A presto

Lucia

 

Tutte le foto sono di: Lovefolio Wedding Photography

 

 

 

Please reload